Cloud-mining di criptovalute: che cosa è?

Cloud-mining di criptovalute: che cosa è?

Di criptovalute, negli ultimi anni, si sente parlare sempre più spesso.

Sono tanti gli argomenti connessi a questo tema, complesso ma affascinante sotto diversi punti di vista, tanto che ha coinvolto non solo investitori di professione ma anche persone comuni.

Minare criptovalute è un’attività che moltissime persone hanno effettuato da sempre sui loro pc di casa. Un’attrezzatura ‘basic’ come questa, però, potrebbe non bastare o non bastare sempre. Oggi per minare occorrono delle macchine costose e l’uso di energia elettrica è talmente ampio che i costi diventano quasi insostenibili. Si opta quindi per delle soluzioni alternative, che consentano di minare monete virtuali senza dover usare soluzioni costose come pc ad hoc e senza un consumo esagerato di energia elettrica. La soluzione si chiama Cloud-mining ed è alla portata di tutti, come una sorta di affitto virtuale della potenza di calcolo che serve per poter svolgere le operazioni che abbiamo descritto.

Il Cloud-mining consiste in un metodo alternativo per poter minare criptovalute senza dover usare il pc di casa.

Questo metodo sfrutta un sistema cloud, una realtà che si usa anche nella vita di tutti i giorni, ad esempio per la condivisione di file, di documenti, foto, video e musica nella rete, in modo semplice e veloce, con tanti utenti diversi.

Cosa è il Cloud-mining e i suoi vantaggi

Il Cloud-mining, in sostanza, coniuga il concetto di estrazione (mining) delle cripto-valute con quello di condivisione in cloud. Grazie a questo sistema è possibile comprare l’accesso a dei calcoli sufficientemente potenti, messi a disposizione da apposite società che hanno sistemi di data center remoti. Queste società ‘compiono’ il lavoro di mining, sfruttando i loro hardware potenti e predisposti all’uso, vendendo questo servizio a clienti che quindi possono minare criptovalute senza dover utilizzare il pc di casa o comprarne uno ad hoc.

I vantaggi del Cloud-mining sono abbastanza palesi. Grazie a questo servizio, infatti, è possibile poter effettuare mining senza dover avere a disposizione tutti gli hardware che sarebbero invece necessari per questa operazione, che sono costosi e consumano molta energia. Non bisogna quindi acquistare prodotti ad hoc per fare mining e non bisogna installare software appositi, riducendo sia il consumo energetico, sia i costi non indifferenti che sono connessi all’acquisto di un pc per fare mining. Se quindi vi interessa l’idea di fare mining, ma non avete intenzione di usare il pc di casa o non volete acquistare attrezzature ad hoc, allora potete optare per il Cloud-mining, facendo attenzione però a rivolgervi solamente a società esperte e professionali. Anche in questo settore, infatti, non mancano le frodi e bisogna comunque assicurarsi un servizio di alta qualità in grado di dare una connessione qualitativa. Ci sono ad esempio contratti che prevedono che, se il prezzo di una moneta virtuale scende sotto un certo livello, allora l’attività di Cloud-mining si interrompe senza fornire alcun guadagno al cliente.

Costi del Cloud-mining

Veniamo al capitolo dei prezzi: quanto costa il Cloud-mining, conviene davvero? Quali sono i prezzi di questi servizi? Generalizzare non è semplice perché le soluzioni a disposizione dell’utente son davvero tante.

Parlando in linea del tutto generale, le società che offrono questo tipo di servizio in genere trattengono i costi dell’energia usata e dei locali affittati, nonché dell’attrezzatura che hanno acquistato per la società.

Spesso è possibile acquistare dei pacchetti, oppure prezzi bassi iniziali per poter convincere il cliente. Il cliente in ogni caso prima di iniziare l’attività di Cloud-mining dovrebbe essere sempre a conoscenza della comparazione dei costi di questo tipo di attività in modo da fare una scelta consapevole e sicura, che coniughi risparmio e qualità del servizio.