Come lubrificare un rasoio elettrico con 3 dritte

Come lubrificare un rasoio elettrico con 3 dritte

Eri a conoscenza del fatto che non lubrificare il rasoio elettrico, potrebbe andare a rovinare in maniera permanente il tuo dispositivo della rasatura?

Questo errore potrebbe costarti tantissimo, perché una macchinetta rasa capelli può arrivare a costarti anche un centinaio di euro, quindi da evitare assolutamente. In questa breve guida scoprirai bene come potrai lubrificare correttamente un rasoio elettrico.

Perché è fondamentale lubrificare un tagliacapelli

Prima di conoscere e capire come mai è di vitale importanza usare un olio lubrificante per rasoi elettrici per inumidire le lame dei tuoi dispositivi, dovresti capire com’è il meccanismo di un rasoio elettrico.

Un rasoio a lamina ad esempio è costituito da un motore radente che viene azionato da delle lamine, chiamate fogli che al loro interno hanno dei bucherelli.

E’ in questi piccoli forellini che si annidano e vengono catturati i peli durante la rasatura, lo stesso che avverrebbe con una forbice quando tagliamo i peli che si incastonano tra le due lame.

Sia i rasoi a lamina che quelli a testina rotante, sfruttano il loro elevato grado di tolleranza sulla cute ed a contatto con i peli da radere, ad ogni modo, qualsiasi sedimento o residuo di: peli, cellule morte da esfoliare o sebo, vanno ad incrementare il meccanismo di frizione delle lame.

Aumentando di conseguenza la frizione e l’attrito, aumenta anche il riscaldamento delle lamine o delle testine rotanti, che si surriscaldano e a lungo andare si corrodono.

Sebbene la macchinetta dei capelli vada pulita di tanto in tanto, noterai con particolare attenzione che anche dopo qualche semplice utilizzo nel meccanismo della tua macchina tagliacapelli ci sia già una notevole quantità di peli e detriti.

Non solo, il lubrificante del rasoio elettrico ti aiuterà a prevenire l’usura delle lame, il rischio che queste si ingrippino sulla tua pelle e possano finire per tagliarti o peggio lacerarti e ti garantirà delle rasature lisce e piacevoli.

E noterai che usare un regolabarba ben oliato è differente piuttosto che utilizzare delle macchinette tagliacapelli consumate e per nulla manutenute.

Come pulire un rasoio elettrico

Per una corretta manutenzione del tuo rasoio elettrico e dei dispositivi per la cura della tua barba, occorre prima di tutto che questi vengano puliti ed igienizzati correttamente.

Poniamo caso tu abbia un rasoio della Braun, questi, come altri rasoi elettrici hanno un olio che arriva in dotazione che serve per lubrificare le lame e per ridurre appunto l’attrito tra le lamette rotanti o oscillanti.

Devi sempre seguire quelli che sono i consigli del brand o del manufatturiere che ti consegna la macchinetta regolabarba, solitamente questa viene consegnata con un foglietto delle istruzioni, solitamente ad esempio lo troverai alla voce “Come pulire rasoio elettrico Braun”, in modo da agevolare il procedimento. Oltre a questo, ci sarà anche una sezione dedicata a come smontare correttamente il rasoio Braun.

Ogni quanto lubrificare e quanto lubrificante per il rasoio elettrico dovresti utilizzare dipende tutto da te e dalle tue necessità ed esigenze. Non esiste una manutenzione del rasoio elettrico standard, è tutto propedeutico al suo utilizzo; è chiaro che chi si rade ogni giorno dovrà provvedere alla lubrificazione del suo strumento molto più spesso chi lo fa con una frequenza settimanale.  

È logico che anche la quantità di olio lubrificante per tagliacapelli da usare è proporzionale a quanto spesso e frequentemente tendi a radere la barba o i capelli, più sarai solito usare il tagliacapelli e più spesso dovrai igienizzare e provvedere ad una corretta pulizia del rasoio elettrico.

Per la salvaguardia della testina del tuo rasoio o della tua macchina per capelli ti consiglio di acquistare un buon lubrificante professionale o di produrne uno fai da te e di oliare i meccanismi della macchinetta il più spesso possibile.

Un altro acquisto intelligente, che ti risparmierà tempo e fastidio è quello di un sistema automatico lubrificante per tagliacapelli, dove non avrai bisogno neanche dell’olio le lame del tuo rasoio: è un sistema messo a punto sia da molti modelli Braun che Philips.

Pulisci il rasoio durante la rasatura

Come abbiamo già detto, poiché una lama di rasoio si consuma meno rapidamente se è meno sporca, è necessario evitare che i residui piliferi rimangano incastrati tra le lame durante la rasatura. Per evitare queste preoccupazioni è consigliabile che la pulizia del rasoio elettrico preliminare venga fatta già durante l’operazione di rasura, per poi procedere con una disinfezione più accurata in un secondo momento. Vediamo adesso come pulire il rasoio elettrico mentre ci si rade.

Innanzitutto risciacqua la testa del rasoio regolarmente, diciamo ogni due tagli, facendo scorrere l’acqua, se possibile calda, nella direzione delle lamette per rimuovere la crema e i capelli o peli ad ogni colpo. Se la crema depilatoria o i peli sono bloccati nelle lame, immergere il rasoio per un momento in una tazza di acqua calda, quindi scuotere la testa del rasoio sotto il rubinetto corrente per completare il lavoro.

Uno dei gesti più comuni, ma sbagliatissimi, è quello di premere la lama del rasoio contro il lavandino, o la superficie di rasatura. Il gesto è piuttosto usuale, il suono piuttosto sgradevole, ed accelera seriamente l’usura delle lame a causa della collisione meccanica. Allo stesso modo non pulire le lame con un asciugamano soffice che danneggerà le lame e intrappolerà i residui tra le lame del rasoio.

Un’altra cosa che spesso si trascura è la pratica di disinfettare il rasoio elettrico, soprattutto quando lo stesso strumento viene utilizzato da più membri della stessa famiglia e/o in un salone di parrucchieri o centri estetici. Le lame quando radono possono causare piccoli tagli sulla cute o sulla pelle, e questo provocherà la fuoriuscita del sangue, che inevitabilmente si anniderà negli interstizi fra le lame. Il sangue – lo si sa – è causa di diverse patologie, anche serie, come le epatiti, e una trasmissione di questa maniera non è da sottovalutare. Dunque questa azione deve diventare un’abitudine nella pulizia standard dell’accessorio di rasatura. 

Lubrificante fatto in casa

Dopo che hai imparato con esattezza come si mette un lubrificante per rasoi, ossia versando una goccia rispettivamente nella zona centrale della lamina e due nelle parti laterali è giunta l’ora di creare un lubrificante fai da te.

Ti basterà solamente avere con te questi ingredienti per riempire la scorta di lubrificanti naturali fatti in casa:

  • Acqua
  • Semi di Lino
  • Miele
  • Succo di Limone

Dovrai infatti far un cucchiaio di semi di lino in un bicchiere riempito d’acqua, in modo tale da creare quel gel scivoloso e denso, che sarebbe il rilascio delle saponine dei semini.

Per dare un’aroma piacevole al lubrificante alternativo ci aggiungerai un mezzo cucchiaino di miele e per regolarizzare il pH del tutto agigungerei 4-5 gocce di succo di Limone. Le lame delle tue macchinette per capelli o da barba possono sentirsi al sicuro con questo lubrificante, che sicuramente non avrà le stesse proprietà di uno acquistato in negozio, ma sarà comunque efficace per le lame del tuo tagliacapelli. A seconda poi della qualità e tipologia di lame, se in metallo o in titanio, adopererai anche la giusta metodologia per affilare il tuo rasoio elettrico, anche se, personalmente preferirei affidarmi ad un esperto arrotino o comunque cambierei l’intera testina.