Consigli pratici su come parlare bene in pubblico

Consigli pratici su come parlare bene in pubblico

Parlare in pubblico è ormai diventata una realtà in cui molti di noi deve imbattersi. Basti pensare che ogni volta che dobbiamo presentare un prodotto, un’idea o un progetto dobbiamo sempre spiegarlo dettagliatamente, non solo a persone competenti, ma anche a coloro che non masticano un linguaggio tecnico o più specifico.

Per imparare a esporre le nostre idee nel modo giusto, facendone comprendere anche i punti più complessi a un più vasto pubblico, possiamo fare qualche esercizio e seguire qualche consiglio.

Per capire al meglio come come parlare in pubblico (seguendo i consigli di Massimiliano Cavallo) bisogna prima di tutto tener presente il più importante obbiettivo del nostro discorso, essere comprensibile a tutti.
A meno che non si tratti di una riunione di lavoro, è bene adottare un linguaggio semplice che non lascia spazio ad incomprensioni.
Così facendo si ha la possibilità di potersi rivolgere a tutti con facilità e si hanno possibilità in più di fare colpo sullo spettatore.

Una volta che abbiamo compreso il nostro scopo, in base a questo possiamo sviluppare al meglio questi utili consigli:

  • 1. Esponi dei contenuti di facile comprensione

La prima cosa da fare è creare dei contenuti originali, con un tocco di ironia e quanto basta di professionalità. Se lo spettatore riuscirà a seguire il filo del discorso avrai una possibilità in più di successo.

  • 2.Non perdere l’attenzione del pubblico

Se hai la loro attenzione hai già fatto metà del lavoro.
Cerca sempre di mettere lo spettatore a proprio agio senza mai far calare la soglia della loro attenzione cecando sempre contatto visivo, sorridendo e gesticolando.

  • 3.Non fermarti mai

Gli spettatori non conoscono il tuo monologo, per cui se incontro qualche intoppo o dimentichi qualcosa non preoccuparti a vai sempre avanti evitando degli imbarazzanti momenti di silenzio.

Sempre testarsi prima di esporsi al pubblico

Tanti sono gli intoppi in cui possiamo imbatterci quando teniamo un discorso in pubblico, dimenticanze, preoccupazioni e ansie saltano fuori quando meno te lo aspetti!
Per questo motivo è molto importante fare sempre qualche prova prima di esporsi al pubblico.

Prima di tenere il proprio discorso è bene provare il monologo allo specchio potendo così abituare prima di tutto noi stessi alle parole che stiamo pronunciando.
Così facendo si può in oltre controllare le espressioni e l’intensità di voce, aggiustando anche le parti del discorso che risultano essere poco convincenti.

Se si ha la possibilità si può in oltre esporre il proprio discorso ad un amico o parente che non conosce nulla delle tematiche che andrai ad affrontare.
In questo modo, attraverso un suo giudizio, potrai carpire i punti deboli del tuo discorso per renderlo più accessibile a tutti.

Prendere il toro per le corna e raggiungere il successo

Che il tuo scopo sia far accettare un progetto, un prodotto, un servizio o semplicemente fare una bella figura in un convegno, le competenze, il linguaggio e la postura non sono le uniche cose a cui devi fare attenzione.
Potresti essere il più brillante degli oratori, ma se non controlli la tua ansia e le tue paure gli unici a sentirti saranno i tuoi parenti e amici.

Per questo motivo è importante riuscire anche a controllare le proprie emozioni, attraverso esercizi di respirazione e di autocontrollo, imparando a riconoscere le emozioni negative ed a auto-calmarsi.
Per aiutarti a gestire la situazione puoi provare due diversi metodi:

  • 1.Imparare esercizi di respirazione e rilassamento

Prima e durante il nostro discorso potremmo andare incontro ad ansie e paure. Quando il nostro corpo si agita il cuore batte più forte e di conseguenza il nostro respiro diventa affannoso facendo risultare difficile proferire qualsiasi parola. Gli esercizi di respirazione calmano il corpo e la mente donandoti la forza per continuare con successo il tuo discorso.

  • 2.Prendere sicurezza in sè stessi

Quando senti di non potercela fare o di non essere all’altezza ricorda sempre quanto duramente hai lavorato per essere lì.
Non esiste un manuale scritto del perfetto oratore o delle regole da seguire scrupolosamente, solo consigli e linee guida.
Per cui non preoccuparti, acquista sicurezza nelle tue abilità e tuffati a capo fitto nel mondo delle possibilità.