Corso di massaggio sportivo come diventare un massaggiatore

Corso di massaggio sportivo: come diventare un massaggiatore

Chi nella vita ha avuto modo di partecipare a manifestazioni sportive o comunque frequentato il mondo dello sport si è sicuramente reso conto di quanto la figura professionale del massaggiatore sportivo ha assunto, soprattutto negli ultimi anni, una grande importanza. Proprio per questa ragione è stato pensato per tutti coloro che desiderano avvicinarsi a questa professione un corso di massaggio sportivo.

Il corso è tenuto da massaggiatori professionisti ed è principalmente incentrato sulle tecniche di massaggio decontratturante, drenante su traumi, massaggio trasverso profondo, pre e post gara. Questo speciale massaggio, eseguito su atleti professionisti quanto su atleti amatoriali, può essere infatti essere eseguito con ottimi risultati sia prima di una competizione sportiva sia al termine di essa. Un competente massaggiatore sportivo dovrà essere in grado di accompagnare l’atleta durante il suo percorso agonistico, lavorando sulla muscolatura dello stesso. Il massaggio sportivo si pone infatti come principale obiettivo quello di scaldare i muscoli prima della gara, rilassarli al termine di esse e soprattutto prevenire la comparsa di eventuali infortuni, purtroppo estremamente frequenti soprattutto negli atleti di alto profilo.
Il corso permetterà quindi a chiunque di acquisire le competenze necessarie per svolgere al meglio questa delicata professione e di comprendere l’importanza che il massaggio sportivo apporta a una gara sportiva.

Massaggio decontratturante e massaggio drenante

Il corso permetterà agli iscritti di acquisire tutte le competenze necessarie per svolgere questa delicata professione in maniera professionale e proficua. Uno speciale occhio di riguardi sarà però rivolto a due tipologie di massaggio altamente richieste da sportivi di ogni livello: il massaggio decontratturante e il massaggio drenante su traumi.
Il primo viene svolto mediante un’iniziale fase di riscaldamento e successivamente viene intensificato al fine di favorire lo scioglimento di eventuali contratture. Un massaggio decontratturante ben eseguito oltre a sciogliere le contratture, sarà in grado di apportare ulteriori benefici, tra cui l’agevolazione della circolazione sanguigna e l’ossigenazione dei tessuti. Proprio questo trattamento quindi consentirà agli atleti di recuperare le energie perse in un periodi di tempo relativamente breve e di prevenire infiammazioni e contratture.

A differenza del massaggio decontratturante, il massaggio drenante agisce sul sistema linfatico del paziente, eliminando i liquidi in eccesso e veicolandoli attraverso il sistemi dei vasi linfatici. Massaggio specialmente consigliato a tutti coloro che presentano edemi linfostatici o da trauma, può essere eseguito anche come trattamento preventivo o in presenza di stati di stress dell’atleta, oppure se lo stesso presenta zone afflitte da cellulite.
Trattare il corpo di uno sportivo non è però affar semplice e richiede una perfetta conoscenza del corpo umano e delle tecniche di esecuzione del massaggio, tra cui le più importanti sono lo sfioramento, sfregamento, vibrazione, pressione pizzicamento e percussione.

Benefici apportati dal massaggio sportivo

I grandi vantaggi apportati da un massaggio pre o post gara sono ormai sotto gli occhi di tutti, sia medici sia sportivi. Sin dal tempo dell’antica Grecia infatti, gli atleti erano soliti trattare i muscoli con massaggi a base di oli e lozioni specifiche. Oltre infatti a prevenire la comparsa di infortuni e preparare i muscoli all’attività fisica, un massaggio ben eseguito è in grado di ridurre frequenza cardiaca e pressione sanguigna e inoltre di stimolare il sistema nervoso.
Nonostante quindi un massaggio prima, dopo o durante un’attività fisica apporti al corpo solamente grandi benefici, il corso per massaggiatori insegnerà ai propri iscritti che bisogna prestare particolare attenzione alla zone del corpo da massaggiare. Non solo non tutte le parti del corpo possono essere soggette a trattamento, ma anche nel caso il paziente presenti traumi e lacerazioni o venga da un recente intervento è necessario prima di effettuare il massaggio aspettare alcuni mesi.