Cosa valutare nella scelta di un rasoio elettrico

Cosa valutare nella scelta di un rasoio elettrico

Se si desidera acquistare un rasoio elettrico, specialmente se si tratta del primo, cosa valutare nella scelta può risultare complicato, poiché c’è una gamma vasta di modelli tra i quali poter scegliere e questo, invece di essere di aiuto, può creare un problema. I rasoi elettrici sono i migliori per radersi perché hanno una vita lunga, consumano poca energia e non servono schiume.  La soluzione la si può trovare conoscendo meglio il prodotto per poter soddisfare al meglio ogni esigenza. 

Criteri Di Scelta Per Valutare Un Rasoio Elettrico

Gli aspetti importanti per valutare la scelta di un rasoio elettrico sono molti, vediamo quali possono fornire le informazioni più utili al fine di valutare l’acquisto.

La Scelta Del Brand

La marca è in genere il primo criterio di valutazione che viene in mente. Le aziende che producono rasoi sono moltissime e molto conosciute: Remington, Panasonic, Rowenta, Philips, Braun per dirne qualcuna. È chiaro che si cerca di scegliere sempre “la marca top” visto che il viso è il miglior biglietto da visita che si presenta e va quindi trattato con ogni riguardo. È bene prendere in considerazione un’azienda affidabile e consolidata nel settore, le recensioni in rete si sprecano, ascoltare le varie opinioni può aiutare. È meglio scegliere tra marchi noti, considerando che chi trova il “proprio rasoio” generalmente tende a mantenere poi lo stesso brand.

La Tipologia Del Taglio

Visto lo scopo del prodotto, la qualità del tipo di taglio è un elemento fondamentale nel guidare la scelta del rasoio elettrico.

Le caratteristiche che definiscono il taglio sono: qualità, rapidità e scorrevolezza sulla cute. Quest’ultimo elemento riguarda soprattutto i soggetti con la cute delicata che devono optare per un tipo di taglio “morbido” come contatto.

Il taglio dev’essere il più uniforme possibile sia sui peli lunghi che su quelli corti, ed il rasoio migliore è naturalmente quello che riesce a farlo coniugando tutte e tre le caratteristiche del taglio sopra descritte.

È anche importante che sia flessibile in modo da alzare i peli prima di effettuare il taglio. In base al prezzo si possono trovare rasoi più flessibili di altri. Questo è un criterio importante da valutare perché da una misura dell’aderenza delle lame o delle testine sulla pelle, evitando continui passaggi che sono irritanti. Oltretutto la flessibilità dà il vantaggio di poter adeguare il rasoio a qualunque tipologia di viso, anche se spigoloso.

Per tagliare anche i peli più corti si può scegliere un rasoio elettrico dotato di meccanismo di sollevamento del pelo, che conferisce la caratteristica della lametta.

Chi ama alternare la cute rasa ad una barba curata, dovrà optare per un modello che sia dotato di molti accessori tra cui un buon regolabarba.

Rasoio Con Lamina Oscillante o Testina Rotante

A seconda che il rasoio sia dotato di lamina o di testina, si avranno due sistemi di rasatura differenti. La scelta va fatta secondo le proprie abitudini. Se la rasatura è quotidiana è meglio optare per la testina rotante, se ogni due o tre giorni è meglio la lamina.

Rasoio Elettrico “Wet And Dry”

La rasatura a secco è rapida, permette di curare i dettagli nelle forme di barba, baffi e basette con molta precisione ed è soprattutto più sicura, dal momento che riduce il rischio di tagli, causa meno irritazione e meno peli incarniti. Molti uomini prediligono ancora oggi la rasatura a umido che espone però al rischio di tagli e un po’ di irritazione in più. Se si sceglie un rasoio del tipo “wet and dry” si può alternare la rasatura a secco con quella a umido visto che il corpo della macchina è completamente impermeabile e può essere usato addirittura sotto la doccia.