Elettronica, come funziona un alimentatore

Elettronica, come funziona un alimentatore

Che cosa si intende per alimentatore elettrico

Un alimentatore elettrico consiste in un convertitore che serve a regolare in uscita la tensione in modo tale da fornire energia elettrica adattandola all’utilizzo da parte di varie apparecchiature.
Nella maggior parte dei casi si tratta di elettrodomestici che per funzionare richiedono modificazioni di tensione e intensità, che vengono effettuate attraverso specifici trasformatori.
Questi dispositivi differiscono notevolmente tra loro in rapporto alla gestione della potenza, sempre garantendo elevati standard di affidabilità.
Gli alimentatori regolabili sono in grado di modulare la tensione in uscita in base alle singole necessità, un requisito necessario per evitare l’insorgenza di cortocircuiti.
Nel complesso queste apparecchiature sono parti essenziali dei circuiti elettrici, offrendo adeguate prestazioni sia per quanto riguarda la tensione che la corrente.
Il loro compito è principalmente quello di convertire la corrente da alternata a continua, allo scopo di fornire energia elettrica a vari tipi di apparecchi.
Esistono due differenti tipologie di alimentatori:
• statici, che generano una tensione e una corrente in uscita costantemente uguali;
• variabili, che riescono a cambiare tensione e corrente in uscita.
A seconda delle sue prestazioni, un alimentatore può essere di diverse tipologie, anche se nella maggioranza dei casi fornisce varie tensioni in uscita adattabili a differenti esigenze.

Quali sono i principali tipi di alimentatori

Esistono due tipi principali di alimentatori, che sono:
• stabilizzato lineare;
• stabilizzato switching.
L’alimentatore stabilizzato lineare si caratterizza per la capacità di distribuire una tensione sia fissa che variabile.
Per realizzare tale funzione esso contiene un trasformatore di rete in grado di modificare la tensione di ingresso, solitamente di 220 volt, in valori di 9 volt.
Inoltre il suo compito si collega ad altri importanti dispositivi come lo stabilizzatore, i diodi e il ponte raddrizzatore.
L’alimentatore stabilizzato lineare è un dispositivo indispensabile per qualsiasi apparecchiatura elettronica, grazie alla sua capacità di convertire la corrente alternata in corrente continua.
Tale procedimento è reso possibile dopo preventive operazioni di filtro e stabilizzazione, che consentono di garantire la massima sicurezza al circuito.
Esso svolge il compito fondamentale di alimentare adeguatamente l’intera componentistica all’interno del computer, selezionando le giuste tensioni.
L’impiego degli alimentatori stabilizzati lineari non si limita soltanto ai computer, ma anche alle telecamere o alle antenne tv.

Grazie a un nucleo ferromagnetico estremamente compatto e all’impiego di ferrite al posto del ferro, l’alimentatore switching viene considerato un dispositivo rispondente a elevati standard qualitativi, sia per quanto riguarda l’impiego dei materiali che per le sue prestazioni.
Rispetto alle tipologie tradizionali, questo alimentatore assicura un rendimento maggiore e una minore produzione di calore, oltre che una più contenuta dispersione di energia anche ad alte frequenze.
Attraverso la funzione di stabilizzazione, è possibile che un’apparecchiatura del genere aumenti o diminuisca la tensione in uscita senza tenere conto di quella in entrata.
La sua complessità e quindi le performance ottimali dipendono da un perfezionato sistema di protezione nei confronti di cortocircuiti o sovraccarichi elettrici.

Come funzionano gli alimentatori

Il meccanismo d’azione degli alimentatori si basa sull’adattabilità della tensione in ingresso rispetto a quella in uscita, tenendo conto che un buon prodotto deve garantire una minima dispersione di energia.
È evidente che sfruttando al massimo le potenzialità energetiche del circuito è possibile realizzare un lavoro con il minimo dispendio energetico; tale condizione contribuisce a migliorare le prestazioni del circuito e di tutte le componenti ad esso collegate.
Indipendentemente dal modello, qualsiasi alimentatore deve essere fornito di un limitatore per eliminare il rischio di cortocircuiti, che rappresentano il pericolo più grande nella gestione di qualsiasi dispositivo.
Gli alimentatori Meanwell (reperibili su alimentatorishop.com) sono prodotti da una tra le aziende leader del settore elettonico, in grado di fornire soluzioni perfette per qualsiasi settore, da quello industriale a quello domestico.
La realizzazione di alimentatori per led si distingue per un’eccellente qualità e per la disponibilità di migliaia di modelli, che da oltre quindici anni si sono affermati sul mercato.