Le migliori app per studiare e restare concentrati

Le migliori app per studiare e restare concentrati

La tecnologia ormai è parte integrante della nostra vita, ma spesso telefonino e computer fungono solo da distrazione per noi. È possibile però, con alcune accortezze, diventare amici di questi strumenti ed imparare a sfruttarli per aumentare la propria concentrazione e il proprio rendimento scolastico. Impariamo quindi a utilizzare il telefonino, ma non come macchina ruba tempo, ecco tutte le app per studiare (scopri di più su www.studentetop.it).

“FOREST – STAY FOCUSED, BE PRESENT” (Android – gratis/IOS – a pagamento)

È un’applicazione per la gestione del tempo e per monitorare la concentrazione.

Possiamo piantare e far crescere un albero, a patto che non si utilizzino altre applicazione del proprio dispositivo. Ogni volta che ciò accadrà, l’albero piano piano morirà. Si possono selezionare vari range di tempo, da un minimo di 10 minuti; le piantine più interessanti, tuttavia, iniziano a crescere dai 25. Così come sono da selezionare le app buone che permettono la crescita e quelle invece per la blacklist.

È anche possibile riprodurre suoni della foresta, per aiutare i più ansiosi, e non, a concentrarsi meglio. Meglio quindi dedicarsi allo studio: metti il cellulare da parte, la tua foresta ha bisogno del tuo aiuto, anzi del tuo tempo, per crescere.

“PRODUCTIVITY CHALLENGE TIMER” (Android/IOS)

Sempre per la concentrazione, ma con una grafica più basilare, la rende davvero facile da utilizzare. Ogni volta che prenderemo in mano il telefono, si attiveranno suoni e messaggi motivanti che ci spingeranno a tornare concentrato sui libri.

Si possono registrare diversi progetti a seconda dell’obbiettivo che si st cercando di portare a termine, come un esame o un lavoro di gruppo.
A fine settimana potrai poi confrontare i risultati dei vari progetti, per motivarti a fare meglio la settimana successiva. E tutto ciò in un’unica schermata!

“SIMPLEMIND PRO+” (Android/ IOS)

Raggiunta la concentrazione, questa applicazione aiuterà nello studio e nella memorizzazione e organizzazione di pensieri e concetti, grazie alla sua capacità di creare mappe mentali in formato digitale. C’è la possibilità di sincronizzare le proprie mappe su piattaforme sia Windows che Mac.

“RESCUETIME” (Android/IOS/MAC/LINUX)

Questa app è molto utile per tutti quelli che dopo una giornata di studio, ma solo poche pagine di libro lette, si chiedono che fine abbia fatto il proprio tempo. “Rescuetime” infatti monitora e traccia l’attività del proprio dispositivo, mettendo nero su bianco come spendiamo le nostre ore.

Ciò è possibile grazie al suo funzionamento in background, che ci fornisce report dettagliati sulla gestione del nostro tempo. Per i più disperati c’è anche la possibilità di impostare un timer che, una volta speso tutto il proprio tempo libero a disposizione, blocca l’apparecchio, obbligandoci una volta per tutte a studiare senza distrazioni.

“SELFCONTROL” (MAC)

Accessibile e scaricabile direttamente dal loro sito, funziona grazie alla creazione di specifiche liste di siti, server o distrazioni online. Scelti i siti, si imposta il timer, e si avviare la propria blacklist, bloccandoli tutti. L’unica alternativa sarà quindi lo studiare fino allo scadere del tempo impostato, infatti nemmeno riavviando il computer o disinstallando l’app sarà possibile accedere ai siti in lista per il tempo predefinito.

“ANKI” (Android/IOS)

Dopo aver creato il proprio account sarà possibile sincronizzare i propri programmi di studio dai vari dispositivi. Inizialmente si può provarla dal sito, per poi scaricare l’applicazione integrale se ci si trova bene.

Si basa sul principio di memorizzazione con le flash cards, per cui si associano brevi domande a risposte rispettivamente sul fronte e sul retro di uno stesso cartoncino. Grazie a questa applicazione tutto ciò avviene sul vostro dispositivo, e vi permetterà di ripassare ovunque, risparmiando anche sulla carta.