libri digitali in Italia

Lettura 2.0: è boom dei libri digitali in Italia

L’emergenza del Coronavirus ha cambiato profondamente la nostra vita quotidiana e, inesorabilmente, ha avuto e, probabilmente continuerà ad avere anche nel lungo termine, importanti ripercussioni su diversi settori: dall’online shopping al food delivery, dall’e-reading allo streaming on-demand, dallo smart working allo sport in casa e ai personal trainer online. Il trend in comune è un cambio di rotta verso il digitale.

Per quanto riguarda il settore dell’editoria, non è possibile fare previsioni accurate, ma una cosa è certa: sempre più italiani acquistano libri in formato digitale, i cosiddetti e-book, e la crisi ne sta solo accelerando l’ascesa, una tendenza riscontrata anche nei maggiori paesi europei.

Una panoramica del mercato degli e-book

Secondo uno studio condotto dall’AIE (Associazione Italiana Editori) in collaborazione con Nielsen, già dai dati del 2019, si evince una crescita dell’online a sfavore delle librerie. Un libro su quattro è stato acquistato online e l’e-commerce ha ormai in pugno il 26,7% del mercato con una crescita del 2.7% rispetto all’anno precedente. Basti pensare che solo dieci anni fa, la quota di mercato era solo del 3,8%. Calano le librerie, che per il 2019 coprono il 66,2%, con una decrescita del 2.8% rispetto al 2018. Rimane invece invariata la quota di mercato della grande distribuzione organizzata (7,1%).

Per quanto riguarda gli e-book, l’offerta è cresciuta considerevolmente negli ultimi anni: da circa 22,000 titoli del 2016 (il 35,8% dell’offerta) si è passati a oltre 30,000 titoli nel 2018 (39,8%), anche grazie all’attività degli editori più famosi che ormai mettono a disposizione il formato online per oltre il 90% dei loro libri. Sono per lo più i libri di avventura e i thriller ciò che conquista il cuore degli e-reader, il cui profilo rientra normalmente nella fascia d’età tra i 15 e 34 anni. L’uso dei libri in formato cartaceo rimane invece diffuso tra i bambini e gli over 44.

Un altro settore destinato a crescere, ma ancora per pochi, è quello degli audiolibri. Non ci si sorprende che le piattaforme online dedicate al settore stiano prendendo sempre più piede (vedi Audible).

Perché tanto successo?


I vantaggi della lettura digitale sono presto detti. Innanzitutto, hanno generalmente un prezzo inferiore rispetto al formato cartaceo (a volte si riesce a risparmiare più della metà sul prezzo di listino). In secondo luogo, uno dei fattori più apprezzati è la possibilità di trasportare centinaia di libri ovunque senza il minimo sforzo e archiviarli facilmente. In aggiunta, gioca un ruolo essenziale l’immediata disponibilità e fruizione. Non è più necessario andare in libreria o aspettare il corriere, ma è possibile acquistare un libro e iniziare a leggerlo anche alle tre di notte, se lo si desidera. Infine, non meno importante, è la fruizione interattiva dei contenuti, ovvero la possibilità di sottolineare, prendere appunti, condividere, ricercare termini e leggere in lingua straniera in maniera più immediata.

Libri digitali e e-book reader

Abbiamo detto che la versatilità e la comodità della lettura digitale rappresentano uno dei fattori che più influenzano sulla sua crescita. Ma come funzionano i libri digitali? Si tratta di contenuti che semplicemente possono essere scaricati sul proprio smartphone, tablet o PC da diverse fonti: online store, biblioteche, piattaforme di libri gratuiti, ecc. Tramite delle app dedicate, sarà possibile poi organizzare la propria biblioteca.

Esistono, inoltre, dispositivi appositi, gli e-reader o e-book reader, che presentano un display con tecnologia e-ink. Questa replica l’effetto dell’inchiostro sulla carta, regalando un’esperienza del tutto simile alla lettura di un libro cartaceo, garantendo visibilità anche alla luce diretta del sole e affaticando meno gli occhi rispetto ad altri dispositivi dotati di display LED. Si tratta della soluzione ideale per chi legge molto, che sia a casa, in vacanza, sui mezzi di trasporto, ecc.

Il mercato degli e-reader è dominato da diversi brand, tra cui gli iconici Kindle e Kobo, ma ci sono diverse opzioni in base alle proprie necessità e budget. In questa lista dei migliori e-book reader, si consigliano per esempio differenti modelli in base a quanto si è disposti a spendere e alle specifiche. Per esempio, chi legge fumetti dovrà scegliere e-book reader in grado di supportare determinati formati e preferire uno schermo dalle dimensioni più grandi. Per chi vuole passare alla lettura digitale e vuole dare una chance a questi dispositivi, tra i fattori più importanti da valutare ci sono:

  • il design, che dev’essere estremamente portatile, e la qualità dei materiali;
  • il processore integrato, il sistema di illuminazione e la complessiva esperienza dell’utente (funzionalità, tempi di rispost brevi, etc.);
  • l’autonomia: molti e-book reader hanno una batteria che può durare diverse settimane;
  • i formati supportati, che influiscono su quale tipo di libro è possibile leggere;
  • la capacità di archiviazione, che determina quanti libri è possibile memorizzare;
  • la connettività: oltre al WiFi, alcuni e-reader hanno uno slot per la SD card in maniera tale da utilizzare la connessione 4G.