Pubblicizzare un’attività con i ledwall

Pubblicizzare un’attività con i ledwall

Le nuove tattiche pubblicitarie, vedono al loro vertice l’utilizzo dei led wall, dei dispositivi luminosi formati da led multicolore (RGB), capaci di trasmettere contenuti interattivi come video ed immagini. Questi dispositivi trovano collocazione in tantissimi luoghi dove l’afflusso di gente è notevole. I ledwall sono generalmente installati lungo le strade, sulle facciate dei palazzi, in ambienti molto frequentati come stazioni e aree aeroportuali e ovunque si desideri diffondere contenuti su monitor. I ledwall possono essere utilizzati da attività commerciali per pubblicizzarsi, oppure durante eventi sportivi, per aggiornare i risultati della gara. I led wall vengono usati molto anche in ambito scenografico, televisivo e radiofonico. Se sei interessato a questo nuovo modo di concepire la diffusione d’immagini e video, scopri di più sui maxischermi led di Macropix.

Come scegliere un ledwall?

Per scegliere un ledwall bisogna valutare tantissimi aspetti tecnici, come il grado di protezione IP relativo alla luminosità, il grado di consumo, il tipo di led utilizzati (SMD o DIP), passo dei pixel (distanza), dimensioni del monitor, velocità di rinfresco e difficoltà di manutenzione. Essendo molti gli aspetti da dover valutare per l’acquisto di un ledwall, è altamente consigliato farsi sempre guidare da un fornitore specializzato ed esperto. Le nozioni da dover sapere dal punto di vista commerciale e tecnico sono tantissime e spesso complicate da comprendere in autonomia. Per scegliere un ledwall inoltre è bene domandarsi se va installato all’interno di un locale, all’aria aperto o dentro una vetrina. Questo farà comprendere lo spazio a disposizione, la presenza o meno di alimentazione elettrica e se è necessaria l’impiego di supporti. Bisogna inoltre comprendere a quale distanza viene osservato il monitor e quale tipo di contenuti andranno visualizzati (video, foto, scritte, etc.).

Led SMD o DIP, qual è la differenza?

Come anticipato, i ledwall possono essere realizzati con l’impiego di led SMD o DIP. Le tecnologie DIP riguardano led con forma cilindrica, con la parte finale a forma semisferica. Questa forma a cupola ricrea una sorta di effetto lente, che rende massimizzata l’intensità della luce emessa. Un led DIP può generare un solo colore, rosso, verde o blu. Ecco spiegato il motivo per cui vengono usati sempre tris di led. Solitamente i led DIP vengono utilizzati per ledwall outdoor, che devono essere visualizzati a lunghe distanze e che pertanto non necessitano di passi led elevati.

I led SMD invece, prevedono l’utilizzo di tre diodi, posti all’interno di un’unica capsula quadrata, capace quindi di diffondere più colori da un unico punto. Di conseguenza, si avrà una minore distanza tra pixel. Le tecnologie led SMD sono perfette per la realizzazione di ledwall destinati ad ambienti chiusi o diretti ad un pubblico che li osserva da vicino.

Come si comanda un ledwall?

La gestione di un ledwall avviene tramite computer, attraverso dei software che permettono di programmare i contenuti da diffondere. I ledwall infatti non trasmettono solamente pubblicità in continua rotazione, ma possono essere usati per diffondere contenuti molto diversi tra di loro, alternati in maniera programmata. Durante le partite di calcio infatti, i ledwall servono a comunicare l’andamento della partita agli spettatori che si trovano lontani rispetto all’area di gioco ma allo stesso tempo, nei momenti di pausa, vengono sfruttati per mandare in onda pubblicità e contenuti d’intrattenimento. Per la recente finale Europea di calcio ad esempio, sono stati installati tantissimi maxi-schermo lungo tutto il territorio italiano. Al ledwall è possibile connettersi generalmente tramite cavo ethernet o Wi-Fi. Altra alternativa per comandare un ledwall è quello di connettersi da remoto al suo computer interno. I maxi-schermo led quindi possono essere facilmente gestiti anche da ambienti lontani rispetto a quelli in cui sono collocati, una caratteristica fondamentale dato che molti ledwall sono collocati in posizioni difficili da raggiungere.