Un incendio può generarsi per cause banali anche a casa

Un incendio può generarsi per cause banali anche a casa

Il rischio di un incendio è una eventualità che si può concretizzare in un’azienda, presso un edificio pubblico e anche in una privata abitazione. Per questa ragione tutti devono dotarsi da opportune strumentazioni per affrontare un’evenienza così drammatica, sia per tutela se stessi ma anche l’incolumità degli altri.
Ricordiamo che il danno provocato può comportare anche un responsabilità dolosa se si causano danni agli altri senza aver posto in essere la giusta prevenzione.


Come s’innesca un incendio

L’origine di un incendio può essere anche banale, soprattutto in quello che pensiamo il luogo più sicuro la casa che abbiamo scelto e arredato.
In una interessate brochure prodotta dal corpo dei vigili del fuoco e arricchito da un articolo sul sito www.eurofireantincendio.com, i rischi per provocare un incendio sono davvero tanti.
Una pur minuscola perdita di gas mentano, se dovesse creare una saturazione degli ambienti potrebbe trovare un innesco anche con una semplice lampadina accesa.

Le ciabatte sulle quali carichiamo più accessori con un grande assorbimento potrebbero provocare un incendio.
Una pentola o la cappa del fumo sono dei potentissimi inneschi per un focolaio d’incendio.
Nella cappa è presente un filtro di carta, se non sostituito con costanza potrebbe prendere fuoco facilmente soprattutto se fosse impregnato di grasso.
Una pentola incustodita sulla cucina potrebbero prendere fuoco facilmente, ancora peggio se vicino ai fuochi attivi vi fosse uno strofinaccio di stoffa.
L’elenco potrebbe continuare all’infinito, perché innumerevoli sono i modi per generare un principio d’incendio.


La manutenzione

Gli estintori sono tra i dispositivi più importanti per la prevenzione di un incendio, vanno manutenuti per essere sempre pronti all’uso in caso di emergenza.
La manutenzione degli estintori deve essere almeno annuale, purtroppo in Italia è un processo troppo sottovalutato.
La manutenzione degli estintori, degli idranti delle manichette o di ogni dispositivo deve essere affidata ai centri specializzati in grado di verificarne l’uso.
Troppo spesso in Italia si sono verificate tragedie perché gli estintori non erano revisionati, o addirittura certificati in maniera fraudolenta o nemmeno presenti.


Gli strumenti da utilizzare in caso d’incendio

I dispositivi da impiegare a scopo preventivo e in situazione di emergenza devono essere di altissima qualità secondo i parametri e le certificazioni della comunità europea.
I prodotti per prevenire un incendio sono un anello fondante della filiera d’intervento, sono vari e vanno utilizzati sulla base della loro reale utilizzo in situazione, un uso improprio non farebbe altro che amplificare gli esiti e le conseguenze per le persone.

Eccone alcuni:

– estintori portatili a polvere e CO2: i primi sono utili per incedi causati da carta, legna o combustibile, gli altri con CO2 sono funzionali per gli incendi generati da gas e hanno il vantaggio di non rilasciare polveri.

– Gli estintori carrellati: sono dotati di ruote e adatti per i grandi incendi, ma non hanno una buona maneggevolezza.

– La manichette: sono dei lunghissimi tubi con un terminale per diffondere acqua e vengono utilizzati nei gradi edifici come un albergo.

– Le porte taglia fuoco: vengono utilizzate negli edifici per le uscite di sicurezza o per dividere gli ambienti, in caso d’incendio rallentano l’avanzare delle fiamme creando una chiusura stagna che consente l’arrivo dei soccorsi.


Le normative

Le normative sono davvero stringenti nel caso delle strutture aziendali, per i luoghi pubblici, sono corredate da puntuali protocolli di applicazione per come prevenire un incendio, come organizzarsi difronte a un evento drammatico come la gestione del fuoco, descrivendo le figure di sistema e soprattutto prevedendo periodiche prove e simulazioni d’intervento.
I controlli sono stingenti, le recenti normative sono orientante anche a un intervento sulle private abitazioni, con tutta una serie di certificazioni necessarie a rendere abitabile un edificio.
Al netto del pingue aumento di carteggio e certificazione, i controlli e i sopralluoghi non vanno ancora di pari passo.

Un incendio è un evento che può avere ripercussioni drammatiche per l’incolumità delle persone, i materiali e i più moderni dispositivi di sicurezza possono fare la differenza nello scongiurare rischi per tutti.